giovedì 27 agosto 2015

Analisi del trailer Dishonored 2


Dishonored 2 è stato annunciato all'E3 senza nessun preavviso, assieme a un trailer cinematografico.


L'ho analizzato attentamente e ho dedotto molte cose, oltre a quelle già descritte, grazie alla possente guida della Wiki.
Il nuovo Dishonored sarà ambientato a Karnaca, capitale di Serkonos, l'isola più meridionale dell'Impero delle Isole, è rinomata per la sua brezza calda e le sue ampie spiagge, oltre come meta turistica per le più alte classi nobili.
Questi eventi sono dopo 15 anni dal primo Dishonored, quindi Emily, dovrebbe essere una donna ormai di 25 anni e Corvo un assassino in pensione di 54 anni.


Il paesaggio che si apre agli inizi del video è Karnaca, su un ampia baia, circondata da coste alte e rocciose, si notano subito le pale eoliche, quindi la tecnologia ha raggiunto un livello talmente alto da poter sfruttare un energia pulita e rinnovabile, anche se l'olio di balena è ancora in uso, l'elettricità è diffusa dappertutto. A destra si nota la rete elettrica. C'è un grande porto e sembra che la città sia fiorente e in attività, i suoi cittadini infatti sono conosciuti come gente laboriosa.
Serkonos è guidato dal Duca Theodanis Abele, descritto come un uomo vecchio e benevolo.
I figli del Duca sono stati uccisi da Billie Lurke, un assassina al soldo di Daud, che si può vedere anche nel DLC di Dishonored.

FAN ART dell'Oracular Order di Dishonored 2
La religione principale è affiliata a quella di Dunwall, l'Abbazia dell'Uomo Qualunque, in particolare dell'Ordine Oracolare, formata da sole sacerdotesse, con a capo l'alto Oracolo. Come i sacerdoti nel primo gioco, le sacerdotesse sono addestrate nel combattere quindi è possibile che compaiano come nemiche nel seguito, brandendo mazze e cercando di ucciderti. Divertente.


Karnaca è molto importante perché è il luogo natio di Corvo Attano (oltre ad essere il primo luogo in cui si trovano gli amuleti d'osso corrotti, gli amuleti che hanno vantaggi e svantaggi, comparsi nei DLC di Dishonored, equipaggiati da Daud, che anch'esso è nato a Serkonos).

Corvo è stato al servizio della Gran Guardia, una forza di polizia militare che controlla l'intera isola di Serkonos, scelti accuratamente dal Duca stesso. Dopo aver lavorato per due anni l'Imperatrice Jessamine Kaldwin lo scelse come Lord Protettore a causa della sua rinomata abilità nel combattimento.





Emily Kaldwin
Tornando all'inizio del trailer, ancora prima di Karnaca, compare la famosa maschera di Corvo, differente da quella vecchia, con qualche particolare in più, come la lente e qualche ingranaggio.

Sappiamo che nel seguito sarà possibile giocare sia con Corvo, che con Emily Kaldwin (la possibile figlia dell'assassino e della defunta Imperatrice), quindi la longevità, come nel primo, si alza parecchio, dato che per conoscere interamente il gioco bisogna giocare con tutte e due.

Dalla descrizione del video c'è scritto che le decisioni hanno un grande impatto nel mondo, quindi come nel primo, sarà possibile giocare pacificamente o uccidendo tutti, aiutare qualcuno o ignorarlo.
Uno degli aspetti che mi piace di più di Dishonored.
La maschera cade nell'acqua e, con la caratteristica musica del gioco, compare la scritta Bethesda Softwork e dell'Arkane Studios.
Poi arriva la spiegazione del presunto Esterno, la figura mitologica neutrale che parla con Corvo e Daud, donando loro i poteri sovrannaturali che sono alla base del gioco.
A questo punto compaiono le Gran Guardie, i soldati in bianco che pattugliano oppressivamente le strade (è un ducato oppressivo quello di Karnaca, proprio come quello di Dunwall, ci sono esecuzioni in pubblico e complessi intrighi).

Nella scena dell'esecuzione sul muro ci sono delle scritte in nero: "Death to the Duke" e "The Crown Killer is watching", quindi si capisce benissimo che lo cose non vanno come tutti vogliono.

Compare anche un automa a ingranaggi, chiamato in inglese Clockwork Soldier, nelle scene successive si vedrà che è formato da quattro braccia, un torso agile e veloce coperto da armature, da un unico occhio al centro della testa e un gran sorriso. E' alimentato da un serbatoio di olio di balena situato sulla schiena.


Il discorso dell'Esterno prosegue, probabilmente rivolto a Emily, che prosegue la carriera del "padre".
L'assassina salta, corre e si arrampica, passa attraverso un cadavere martoriato da una tremenda malattia nativa di Serkonos.

"Una malattia dell'Est", che uccide dopo qualche mese e che il governo cerca inutilmente di controllare. Quelle specie di ratti volanti sono Bloodfly, parassiti volanti che creano i loro nidi bucati all'interno dei malcapitati mentre sono ancora VIVI.

Dopo questa disgustosa visione consola sapere che ci sono nuovi poteri: Far reach, una specie di Traslazione che Emily usa per arrivare sull'edificio dall'altra parte della strada.

Sappiamo che i poteri dell'Esterno cambiano da persona a persona, quello di Emily ha questi strani tentacoli blu-viola che lei afferra per teletrasportarsi.

La protagonista usa il suo cannocchiale e raggiunge il palazzo di Kirin Jindosh, un studente di Sokolov (si può benissimo dedurre dall'autoritratto appeso nel suo studio).


E' l'inventore principale del Ducato, quello che ha costruito i clockwork soldiers e tutti gli avanzati e fighissimi sistemi di ingranaggi per cambiare l'aspetto di una stanza.

Dall'aspetto del scienziato so per certo che l'artista che ha fatto i personaggi e e le ambientazioni del primo Dishonored lavora ancora per il seguito. Il tratto caricaturale che usa si vede a prima vista su Kirin Jindosh e sulle guardie. Si chiama Cedric PeyraVernay.





shadow walk

Da notare l'uso della balestra portatile di Emily e della mina elettrica che usa per fare a pezzi l'automa. Oltre all'uso del potere Distorsione che ferma il tempo arriva un altro nuovo potere che l'assassina usa per trucidare il suo bersaglio: Shadow Walk, si trasforma in uno stato gassoso per passare tra le trappole e le pareti e per poi interagire con i personaggi. In uno stato successivo, probabilmente con l'acquisizione delle rune, sarà possibile anche nascondersi tra le pareti, perfetto per le tattiche stealth molto famose in Dishonored.

Alla fine del trailer si vede il presunto Esterno raccogliere da terra la maschera abbandonata di Corvo.

Spero vivamente che sia migliore del primo, o almeno a pari livello, perché questo trailer mi piace molto ed esprime la piena essenza di Dishonored.
Aspetto l'uscita nel 2016 con trepidante agitazione.

2 commenti:

  1. Ciao,
    scusate se vi scrivo per mezzo di un commento, ma non ho trovato il modulo contatti.
    Mi chiamo Enzo e sono l'admin del sito Game Community http://www.gamecommunity.it Si tratta di un sito che parla di videogiochi in lungo e in largo, con alcuni aspetti social. Vi andrebbe di fare uno scambio di link con il vostro sito proiettiliinchiostro.blogspot.it ? Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. D'accordo. Mi iscrivo e vi metto nella mia lista di blog. :)

      Elimina

Non nascondere le tue Opinioni! Scrivile!